NEWS

p'Odio


L'uomo è in competizione con la natura, con i suoi simili e quindi con sé stesso perché condizionato da valori che ostacolano la sua vera natura.
L'individuo  è tale e non sa collaborare con la sua razza. Antropologicamente creiamo fazioni ristrette che idolatrando falsi miti, fazioni fasulle da difendere odiando i nostri simili.
Quando vinci, hai perso più di quanto abbia perso il tuo avversario.

_DSC7870.jpg

Torna la serie Mondo inFame 

un racconto onirico che vede la migrazione dei continenti e non quella degli uomini, una riflessione sul lavoro dettato dalla fame e di confini dettati da forze naturali per interrogarmi in che modo le relazioni umane avrebbero potuto evolversi.

IMG_20210401_121815.jpg

Credo nella libertà e nel rispetto dei pensieri altrui e mi piace poter raccontare la mia storia.

C'è una società, vittima della paura di ciò che non riconosce, una società imprigionata nell'individualismo travestito da campione sul podio.

STANTENT

Ho viaggiato a piedi per 10.000 km, senza la presunzione di trovare una risposta alla fine, ma avendo la consapevolezza di compiere un viaggio di scoperte.

 

Oggi racconto la società in cui vivo interrogandone i rifiuti, dapprima collezionandoli, poi riscoprendo la necessità selettiva che oggi contraddistingue il mio atelier e per ultimo trasformando questi scarti in opere narranti dal forte impatto emotivo.

 

Il rapporto uomo natura è al centro del mio percorso, percorso che per anni mi ha gettato nell’indifferenza mediatica e che oggi fa troppo rumore per poterne far parte, pertanto mi distinguo in un messaggio silenzioso, povero di pregiudizio e ricco di esempio, esempio che parte dal mio stile di vita, assolutamente stoico per i tempi che corrono.

 

Creando l’arte ne ho scoperto la forza del linguaggio e l’esigenza di utilizzare un materiale resistente che sapesse vestirne il tempo, è il ferro con le sue origini minerali che spesso sono protagoniste nel mio lavoro. L’intento è che le mie opere appartengano al futuro, un futuro lontano ed incerto, ma capace di evolversi per nostra scelta. Il mio lavoro appartiene a quella scelta che unifica gli uomini sotto lo stesso valore, sotto lo stesso volere, di rispetto alla vita, di tutta la vita.